Cosa è la visione beatifica? i più rispondono: una noia mortale. Inoltre ci ridono su come a dire: siete così ingenui? In realtà la visione beatifica, cioè la beatitudine che coglie chi guarda finalmente l’origine e non la creazione, è tale per cui, con spirito semplice, ci leghiamo proprio al creato. Il Perek Shirah mette in bocca alle creature vari passi del Tanakh (la Bibbia ebraica), per cui per esempio un salmo si trova sulle labbra di un passero o di un cedro. L’immediatezza di questa relazione con la creatura è tale per cui tutto, alla fine, è lode. Ma è questa lode, che non avremmo mai immaginato provenire da un passero o da un cedro, a dirci che, se possiamo essere simili a loro, allora non saremo superbi nel rifiuto di qualsiasi lode già contenuta nel Tanakh.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *