Il tiglio è il primo a spogliarsi, sebbene lentamente. Ma non è già prefigurato, questo denudamento del cuore arboreo, nel seme che volteggia verso terra? Accade quando siamo ignari d’autunno. Di fronte allo studio due tigli che ogni dieci anni vengono potati. Questo mi dispiace, perché ne vorrei la piena vastità, tutta l’ombra di luglio. Pianta umile, per i cigli delle strade! Mia compagnia…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *