La vorrei quasi come te, con le gambe quasi come te, canta Iggy Pop, e altrove: che non abbia passato, che non faccia scherzi. Si tratta del primo album solista di Iggy Pop, coadiuvato da David Bowie nel loro periodo berlinese. Cioè nei settanta: il fatto che i due abbiano messo un sassofono su una delle due tracce rende ancora più spettrale quello che sembra un jazz mancato. Vorrei che cantasse. (Oh Cristo,) vorrei che cantasse! Mi rendo conto che di questo album ho sempre soltanto apprezzato Nightclubbing.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *