La scrittura è quel metodo che toglie dove si è messo a sufficienza. Si completa inoltre di un fraseggio ampio e tondo, che può a tratti divenire ruvido, mai mancando l’equilibrio. La scrittura è la massima che ha raggiunto la propria spiegazione, mutandosi da paratattica in ipotattica. Ogni frase contiene una massima. Che fare dei dialoghi? Spiccano perché la loro scrittura è diversa, aderisce al presente o sarebbe artefatta. Provarsi nella prosa è l’esercizio più difficile, che contesta alla poesia il primato delle lettere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *